Ricerca personalizzata

Romanico in Renania e nel Palatinato - Duomo di Treviri

Qui, in Renania e Palatinato, dove ha sede il Sacro Romano Impero, quando arriva lo stile romanico francese-normanno si sovrappone all’architettura preesistente, definita ottomana (metà del XI secolo).

Un elemento caratteristico di questa zona, considerabile un’eredità imperiale, è la presenza del doppio coro: in uno il funzionario ecclesiastico svolge la funzione religiosa, nell’altro l’imperatore assiste alla celebrazione del rito.
Tutto questo ci rimanda alla dialettica dei due poteri contrapposti, entrambi presenti nell’edificio religioso.

Il primo esempio di miscelazione tra elementi ottomani e nomanni è considerato il Duomo di Treviri. Ha una planimetria basilicale, con due torri a base cilindrica, e sorge inglobando un preesistente edificio romano a sala.

La chiesa di San Michele, in Sassonia ha un corpo longitudinale ed una facciata straordinariamente grandi; l’apparecchiatura muraria è tutta resistente, quindi molto spessa, i contrafforti vengono sostituiti con lesene.
In facciata sono presenti tre torri di cui una centrale molto grande. All’innesto col transetto abbiamo un grande tiburio a base quadrata fiancheggiato da torri.

Il Duomo di Treviri

1 commento:

Giacomo Ponticelli ha detto...

Architettura "OTTONIANA", non "OTTOMANA"

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails